'); view.document.write(''); view.document.close(); return false; }
articles
 
Marina O'Neill-Spencer, stella della danza, porta sul podio le piccolissime allieve di Rapallo

Grande successo delle piccole stelle della danza di Rapallo nella International Dance and Music Competition che si è svolta a Roma

La sua attività professionale è oggi legata a doppio filo a Rapallo e a Londra: tra la Riviera ligure e la capitale britannica, Marina O'Neill-Spencer si divide per trasmettere alle giovani generazioni i segreti della danza: tecnica, disciplina, creatività e cuore. Con scuole anche a Zurigo e Mosca.

Già ballerina dei prestigiosi Mariinskij, Bolshoi e Eifman (San Pietroburgo), premiata a Barcellona come "migliore coreografa d'Europa", vincitrice di riconoscimenti come la medaglia d'oro Kafka a Praga e molti altri nella Federazione Russa, la stella del balletto classico è ora un'insegnante affermata a livello internazionale. Proprio a Rapallo i giovani che si affacciano al mondo della danza hanno la possibilità di seguirne i corsi, presso la Palestra "Viva" di Via Emiliani. Qui è presente una succursale della nota Young Ballet Academy londinese, appartenente all'International Dance Council dell'Unesco.

Sin da ora iniziano sbocciare le gemme del lavoro svolto sul territorio genovese, con risultati a dir poco promettenti: nella International Dance and Music Competition che si è svolta a Roma, dal 13 al 15 marzo, le allieve di Marina O'Neill-Spencer hanno conquistato due primi piazzamenti. La manifestazione era organizzata dalla World Association of Performing Arts (Wapa), partecipata da 15 rappresentative giunte da altrettanti Paesi.

La delegazione della scuola Young Ballet di Rapallo si è fatta onore vincendo due primi posti nella categoria di gruppo (3-6 anni) e nell'assolo.

Valeria Savitsky, 12 anni, è salita sul podio per la performance eseguita da sola sul palco. Mentre tra le piccolissime danzatrici della categoria di gruppo ha suscitato emozioni e ammirazione Margot Christelle Giardina, che è entrata nel Guinness dei Primati come la ballerina vincitrice più giovane: soltanto 3 anni. Con lei, le promesse della danza Aurora Pedulla, Melissa Banov e Sofia-Julia Kutlavina. La scuola rapallina è stata invitata a rappresentare l'Italia nei prossimi eventi che si terranno a Parigi, ad agosto, e in Macedonia.

Nella palestra di via Emiliani, Marina O'Neill-Spencer applica con i suoi collaboratori il metodo didattico Vaganova, valorizzando l'eccellenza di ogni singolo talento, con bimbi che vanno dai 2 anni in su. Gli allievi apprendono tutti gli aspetti del balletto classico, pas de deux, assolo, espressione, ginnastica; il tutto con il repertorio musicale adeguato. Un luogo di formazione e crescita di alta qualifica per il territorio ligure, dove i più piccoli possono contare sui master class diretti dalla stessa Marina O'Neill-Spencer.



Original Article on levantenews.it: Marina O'Neill-Spencer, stella della danza, porta sul podio le piccolissime allieve di Rapallo




< back to table of content